Idee e ispirazione

Balcone urbano minimo

Naturalmente avere una gigantesca terrazza dove poter ricevere gli ospiti, prendere il sole e rilassarsi è il sogno di tutti, ma non sempre questo è possibile.

Nella maggior parte dei casi in città l'unico spazio esterno che si ha a disposizione è un balconcino angusto, che spesso viene relegato a posto per lo stendipanni/scope/secchi della differenziata e chi più ne ha più ne metta.

 

Oggi vorrei portarvi un esempio concreto di come con un budget ridottissimo e spazi altrettanto minimi è invece possibile ricavare un piccolo angolo all'aperto che vi darà il piacere di bere qualcosa all'aperto, coltivare qualche piantina e perché no, se siete in due fare colazione o cenare fuori.

 

 

Il nostro terrazzino era veramente piccolo, ma noi non volevamo privarci del piacere di avere un piccolo tavolino all'aperto in un ambiente gradevole dove poter fare colazione la domenica.

Ovviamente il tutto senza spendere una fortuna... dal momento che siamo in affitto e questa non è la nostra istemazione definitiva!

Così armati di metro abbiamo preso le misure che ci servivano, abbiamo comprato le assi di legno che ci siamo fatti tagliare e le abbiamo verniciate. 

 

I montanti verticali sono ancorati al muro con tre tasselli ciascuno, mentre le assi orizzontali le abbiamo avvitate sui montanti verticali. Per ultime abbiamo avvitato le "mensoline" di ferro ai supporti orizzontali e su queste abbiamo fissato i vasetti con del semplice silicone.

E' un lavoro alla portata di chiunque abbia un minimo di manualità e possegga un trapano e un avvitatore!

 

Le piantine sono tutte piante grasse, perché sono resistentissime e riescono a crescere anche in così poca terra, alcune sono state appena piantate, quindi il nostro giardino verticale in miniatura non è ancora al massimo del sua splendore!

 

Per completare l'opera abbiamo acquistato un semplicissimo tavolino da esterno Ikea e il gioco è fatto! Che ve ne pare?

 

 

Noi ne siamo entusiasti!


0 Commenti